I 5 errori da evitare nell’utilizzo della mascherina

07 Aprile 2020

1. Pensare: “Una mascherina vale l’altra- l’importante è averla”

Di seguito vengono esaminate tutte le mascherine presenti sul mercato, associandole alle specifiche categorie sulla base delle mansioni e del tempo di utilizzo, secondo queste priorità:

Mascherina Chirurgica

MASCHERINE CHIRURGICHE o FATTE IN CASA, possono usarle:

  • tutta la POPOLAZIONE CIRCOLANTE
  • tutte le PERSONE che LAVORANO
  • le FORZE dell’ORDINE
  • gli UFFICI APERTI al PUBBLICO
  • gli ADDETTI alla VENDITA di alimentari

Maschera Senza Valvola

FFP2 (SENZA valvola):

  • FORZE DELL’ORDINE solo in caso di emergenza ed ausilio a Soccorritori (poiché devono essere protetti ma non rischiare di contagiarsi tra di loro)
  • MEDICI di famiglia e GUARDIE MEDICHE. In alternativa con valvola, ma si ricorda che la valvola è di aiuto a chi è costretto ad utilizzarla per LUNGO TEMPO in presenza di PAZIENTE POTENZIALMENTE MALATO.

Il personale medico potrà abbinare la mascherina chirurgica sopra alla MASCHERINA FFP2 con valvola per limitare la diffusione della loro esalazione dalla valvola.

Maschera Con Valvola

FFP3 (CON valvola di esalazione):

  • OSPEDALI Reparti Terapia Intensiva, poiché sono a contatto con pazienti certamente contagiati.

FFP2 (CON valvola di esalazione):

  • SOCCORRITORI, poiché sono a contatto con persone e/o pazienti potenzialmente contagiati.

 

2. Uscire con maschere FFP2 ed FFP3 con valvola

 È importante sapere che dalla VALVOLA della mascherina fuoriescono le esalazioni della respirazione (che possono consentire il potenziale contagio) quindi:

  • è assolutamente sconsigliato l’uso di maschere con valvola per la popolazione
  • è sconsigliato l’uso di maschere con valvola per le Forze dell’Ordine che sono costrette ad un contatto ravvicinato tra colleghi e con le persone.
  • è sconsigliato l’uso di maschere con valvola per tutti i reparti di alimentari o banchi del fresco.
  • è sconsigliato l’uso di maschere con valvola per gli addetti agli uffici aperti al pubblico.

N.B. Le maschere dotate di valvola non devono essere usate da pazienti COVID-19 in quanto non impediscono la diffusione degli agenti patogeni trasmissibili per via aerea.

Quindi chiariamo…

CHI DEVE utilizzare le FFP2 ed FFP3 CON valvola?

  • Ospedali Reparti terapia INTENSIVA ed INFETTIVOLOGIA
  • I SOCCORRITORI 118, Croce Rossa, Croce Verde o assimilati.

Queste categorie si presume che avranno contatti con persone o pazienti CERTAMENTE CONTAGIATI, dovranno fare sforzi e/o indossarle per lungo tempo.

 

CHI DEVE utilizzare le FFP2 o FFP3 SENZA valvola?

Le FORZE dell’ORDINE solo ed esclusivamente per interventi di emergenza o interventi in assistenza ai soccorritori, in abbinamento ad OCCHIALI e GUANTI MONOUSO.

 

3. Indossare mascherine chirurgiche sovrapposte

Per quanto riguarda l’emergenza COVID-19, l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di indossare una mascherina medico-chirurgica quando:

  • si sospetta di aver contratto un’infezione da SARS-CoV-2
  • si presentano sintomi quali tosse o starnuti
  • è necessario entrare in contatto con una persona con sospetta infezione da SARS-CoV-2.

L’uso della mascherina medico-chirurgica deve essere adottato in aggiunta ad altre misure di igiene respiratoria e delle mani e di tutte le altre misure precauzionali da tenere in luoghi pubblici e in ambiente domestico disposte nel contesto dell’emergenza da COVID-19.

Non è utile indossare più mascherine medico-chirurgiche sovrapposte.

Si raccomanda di sostituire la maschera medico-chirurgica con una nuova maschera pulita al termine dell’attività che può aver comportato esposizione a SARS-CoV-2, o non appena quella in uso si inumidisce.

La differenza tra la mascherina chirurgica ed un Dispositivo di Protezione Individuale è sostanzialmente dovuta alla tenuta sul viso: i dispositivi di protezione delle vie respiratorie garantiscono la tenuta sul viso, cioè evitano di far entrare il virus, mentre la maschera chirurgica non ha questa caratteristica.

 

4. Consegnare maschere FFP3 a TUTTI i tuoi lavoratori

L’utilizzo di veri e propri Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) delle vie respiratorie (FFP - secondo le norme) - in sostituzione all’uso di mascherine medico-chirurgiche - dovrà essere attentamente valutato in casi specifici, con particolare riferimento a tutti gli operatori che possano entrare in diretto contatto con persone con sintomi respiratori, oppure con soggetti con diagnosi sospetta o acclarata di COVID-19, oltre che con soggetti posti in regime di in quarantena.

Il datore di lavoro deve inoltre informare/formare ed addestrare i propri lavoratori in merito alle note informative che il fabbricante è obbligato a redigere per spiegare l’utilizzo di quel specifico dispositivo e le sue modalità di smaltimento.

Non dimentichiamo che l’uso dei DPI di protezione delle vie respiratorie deve essere adottato in aggiunta ad altre misure di igiene respiratoria e delle mani e di tutte le altre misure precauzionali da tenere in luoghi pubblici e in ambiente domestico disposte nel contesto dell’emergenza da COVID-19.

 

5. Toccare la parte esterna della mascherina

Quando si toglie la mascherina in casa, bisogna considerarla come oggetto contaminato!

Bisogna prenderla dall'interno e non toccare la parte esterna (inquinata), maneggiandola soltanto dagli elastici.

È assolutamente sconsigliabile lasciarla ad esempio sul tavolo della cucina, sul mobile in bagno o comunque su parti sempre sensibili.

È consigliabile avere una zona filtro all'ingresso della casa, eventualmente un corridoio, un angolo dietro la porta di ingresso o una parte all'esterno della casa in cui lasciare questo tipo di dispositivo, per non portare nell’ambiente protetto - in casa - l'eventuale patogeno.

Altrettanto vale per i guanti e per gli indumenti: devo stare attento a non contaminarmi nel toglierli!

P.S. l’Uso errato di una maschera può comprometterne l'efficacia di riduzione del rischio di trasmissione.


Condividi

Richiedi informazioni